Denominazione - A.C.S.D. Antares 1988 Ruvo di Puglia - Official Site

Vai ai contenuti

Menu principale:

Denominazione

Chi siamo > Storia
WORK IN PROGRESS
Apertura tesseramenti: settembre 2018
Per info 392.3889987
LE NOSTRE ATTIVITA'
PHOTOGALLERY
PROGETTI SCOLASTICI

>  1° C.D. "Giovanni Bovio"

>  2° C.D. "San Giovanni Bosco"

5x1000: BASTA UNA FIRMA!

ANTARES: IL PERCHE' DI QUESTA SCELTA!


Che il 2012 sarebbe stato un anno di grandi novità e cambiamenti lo avevano predetto i popoli Maya più di 2000 anni fa. Senza scomodare più di tanto questo antico popolo e le sue profezie (o presunte tali), il 2012 si sta rivelando realmente un anno importante per la nostra associazione con grandi novità e storici cambiamenti in atto. Il cambiamento sicuramente più rilevante e significativo per il futuro è quello del cambio di denominazione del sodalizio che, a distanza di 24 anni dalla sua fondazione e a pochi mesi dall’inizio dei festeggiamenti per i primi 25 anni di attività, si trasforma da Asd Unione Sportiva Acli Ruvo alla nuova Acsd Antares 1988 Ruvo di Puglia, dove Acsd sta per "Associazione Culturale Sportiva Dilettantistica". Già questa, di per se, è una grande novità con le attività istituzionali che abbracceranno anche il settore culturale e non più solo quello sportivo. E poi il nuovo nome, Antares: tanti si chiederanno il perché di questa scelta, il senso e il significato di questo nome, che attinenza possa avere con l’associazione e la sua storia. Ebbene, la scelta della nuova denominazione non è stata poi così difficile: sono bastate alcune approfondite riflessioni sulla data di fondazione dell’associazione e la ricerca di un nome che potesse essere in qualche modo legato a tale data. E la scelta è caduta quasi immediatamente su questo nome, Antares, la stella più luminosa della costellazione dello Scorpione, il rivale di Ares, il dio della guerra, secondo la mitologia greca.

Ma che attinenza ha questo nome con la data di fondazione dell’associazione?

L’associazione è stata fondata il 7 aprile del 1988, la sera di un freddo giovedì quasi al termine della stagione invernale. La data del 7 aprile fa ricadere l’associazione sotto il segno dell’Ariete. Attraverso alcuni calcoli e ricerche siamo risaliti all’ascendente che è risultato essere il segno dello Scorpione. E da qui la scelta del nome "Antares" che è la stella più importante e luminosa della Costellazione dello Scorpione, oltre ad essere il "cuore" dello Scorpione stesso tanto da essere indicata con il nome di "cor scorpii" (in latino il cuore dello scorpione, appunto) dalle popolazioni antiche!

Storia e mitologia

Giunone, la moglie di Giove, mal sopportava gli uomini troppo vanitosi; tra questi vi era Orione, che amava decantare la sua imbattibilità come cacciatore. Giunone decise di dargli una lezione: pose così uno Scorpione lungo il sentiero che Orione percorreva ogni giorno e quando il cacciatore passò, lo Scorpione lo punse mortalmente. Diana, dea della Luna e della caccia, implorò Giove di porre il suo corpo tra le stelle ma anche Giunone insisteva affinchè lo Scorpione venisse posto in cielo per onoralo come il conquistatore di Orione. Alla fine Giove le accontentò entrambe: pose sia Orione che lo Scorpione nel cielo ma in direzioni opposte; inoltre collocò il Sagittario, pronto a colpire, vicino allo Scorpione per impedirgli di raggiungere Orione.

La stella più brillante dello Scorpione è la stella Antares, un nome che deriva dal greco
Αντάρης (Antares) e significa rivale di Ares (anti-Ares) o simile ad Ares, probabilmente a causa del colore rossastro simile all'aspetto del pianeta Marte oppure col fatto che si trova nella costellazione dello Scorpione, che l'astrologia spesso associa a Marte. È anche nota con il nome arabo Ķalb al Άķrab (Calbalacrab) che significa cuore dello Scorpione, data la sua posizione nella costellazione e il suo colore. Questo nome arabo è una traduzione dal greco antico  Kardia Skorpiū. La traduzione in latino di tale nome è invece Cor Scorpii. Antares è parte di un'associazione stellare nota come Associazione di Antares. Essa è una delle stelle più grandi conosciute.

Il colore distintivo di Antares ne ha fatto un oggetto di grande interesse per molti popoli nella storia.

  • Nella religione egizia Antares rappresentava la dea Selkis che preannunciava il sorgere del Sole nel giorno dell'equinozio autunnale intorno al 3.700-3.500 a.C. Inoltre Antares era il simbolo della dea Iside nelle cerimonie religiose che si tenevano all'interno delle piramidi;

  • Presso i Babilonesi: Antares veniva chiamata Urbat, Signore del Seme, Creatore di Prosperità, il re e il Dio del fulmine, l'uccello-del-Paradiso diurno. Nello zodiaco lunare, Antares veniva identificata come Dar Lugal, che significa il Re, identificato come il Signore della luce;

  • Nell'antica Persia Antares è il Guardiano dei Cieli, la Stella Regale dell'Ovest. Charles François Dupuis, un astronomo francese, menziona Antares come una delle quattro "stelle regali" dei Persiani intorno al 3.000 a.C. Antares era chiamata dai persiani Gel, che significa la Rossa;

  • Nell'antica Cina non era raffigurato come uno scorpione, ma come la parte principale della grande figura regale del Drago Azzurro, o Drago dell'Est, mentre Antares veniva chiamato "la Stella di Fuoco" (o Who Sing, protettore contro il fuoco, e Ta Who, annunciatore dei principi del governo). In alcune mappe stellari orientali, la regione di Antares e delle vicine stelle luminose è chiamata Ming T'ang: la Stanza della Luce, o la Stanza del Consiglio dell'Imperatore.

I Celti la scelsero come la stella che segnava l'inizio del loro anno (la festa del Samain - che peraltro cade il 1° Novembre, sotto il segno dello Scorpione).
Alcuni scrittori affermano che c'è un riferimento ad Antares anche nella Bibbia, nel verso 36 del capitolo 38 del libro di Giobbe. Tuttavia questa affermazione è alquanto incerta e il passo è stato interpretato in modi differenti.
Molti templi dell'antica Grecia erano orientati verso il sorgere o il tramontare di Antares nel giorno dell'equinozio d'autunno: l'Heraeum di Argos, gli erechtheumi di Atene e Corinto, e i primi templi di Apollo a Delphi e di Zeus ad Aegina.

Dunque come non  essere ispirati dalla storia e dalla mitologia di Antares che, come elemento principale della costellazione dello Scorpione, rappresenta, da millenni, la forza, la caparbietà e la tenacia oltre che la prosperità e la luce per tante popolazioni antiche. Oggi Antares rappresenta il nostro simbolo, il nostro punto di riferimento nella volta celeste, un punto di contatto tra i nostri tempi moderni e i popoli e le civiltà antiche che hanno costruito e fatto la storia dell’umanità.

A.C.S.D. Antares 1988 Ruvo di Puglia - Via Alberto Mario, 52 - 70037 Ruvo di Puglia (Bari) - P.I. 05060430724 - E-mail: info@antaresruvo.com

Copyright © Antares 1988 Ruvo di Puglia   l   Codice Etico Sportivo   l   Disclaimer  l   Privacy   l   Link                      powered by LDB

Torna ai contenuti | Torna al menu